Pi-Hole, come rimuovere la pubblicità dai siti

Pi-Hole è una distribuzione per Raspberry [Raspberry è un SBC (Single Board Computer) basato su tecnologia RISC per implementare vari progetti e distribuzioni specifiche].

Nel caso specifico, Pi-Hole è un DNS sinkhole che restituisce un falso risultato quando si richiede di risolvere un nome di dominio. Ciò permette di bloccare la pubblicità ed il tracciamento connesso sui siti Internet (non blocca la pubblicità di Youtube che viene immessa nel video direttamente da Youtube).
Quindi eviteremo tutta la pubblicità.

Essendo un server DNS casalingo, Pi-Hole intercetterà tutte le richieste di tutti i dispositivi connessi alla rete interna, comprese le smart TV, tablet, smartphone, etc…

Dall’interfaccia utente del server sarà possibile bloccare determinati siti Internet. Se fatto, questi siti non saranno visibili ai dispositivi della rete. Ciò può essere interessante in ambito aziendale per bloccare l’accesso a Facebook, siti porno, etc… ai computer aziendali ed anche agli smartphone se usassero la wifi aziendale.

E’ possibile sapere quale dispositivo visita determinati siti Internet. Questo va bene in una rete casalinga, ma in una rete aziendale entra in gioco il GDPR (L. 679/16) e bisogna prima sentire un professionista della materia se è possibile attivare questa funzione o no.

Se interessati per un approfondimento, scrivete alla redazione.